Video porno gratis xxx con pornostar italiane - pornostar.com

Moana Pozzi Biografia

Name : Moana Pozzi
Biography : Anna Moana Rosa Pozzi nasce a Genova il 27 aprile 1961. Di lei si conosce gia' tutto. Pornostar, cantante, attrice, showgirl, scrittrice, modella e politica. Primogenita di un ricercatore nucleare e di una casalinga. Il padre, sempre molto impegnato nel suo lavoro, costringe la famiglia a trasferirsi spesso in giro per il mondo e Moana gira il Brasile, il Canada e poi Lione. Nel 1979 lascia la famiglia per trasferirsi a Roma iniziando a lavoare prima come modella e poi come comparsa in diversi film. Nel 1981 le viene affidata la conduzione di un programma per bambini su Rai duedal titolo " Tip Tap Club" in contemporanea gira alcuni film porno con pseudonimi sempre diversi come Linda Heveret nel film " Valentina ragazza in calore"  e come Margaux Jobert nel film " Erotic Flash" ma viene  scoperta e cacciata dalla Rai e da questa vicenda si fece parecchia pubblicita'. Nel 1986 entra a far parte della scuderia " Diva Futura" di Riccardo Schicchi e inizia a girare la sua prima pellicola da professionista dal titolo " Fantastica Moana". Presenzia anche a molti spettacoli live " Curve deliziose" che la lanciano definitivamente nel mondo dell'hard insieme alla pubblicita' che ne consegue anche grazie ad alcune vicissitudini giudiziarie. La sorella Mirna segue le orme della grande Moana, usando lo pseudonimo di baby Pozzi ma non certo con lo stesso successo. Moana viene invitata in diverse trasmissioni televisive, anche grazie alla sua vasta conoscenza intellettuale e culturale, dove mette in luce l'esistenza di un universo sotterraneo dell'hard e dei suoi consumatori. La sua notorieta' cresce quando nel 1988 si presta a fare la critica in un programma intitolata " L'Araba Fenice" dove si presenta completamente nuda e incellophanata. Continua la sua carriera televisiva nel 1992 conducendo una trasmissione su Italia 1  intitolata" Magico David". Diventa anche la protagonista di un cartone animato realizzato dal cartoonist Mario Verger dal titolo " Moanaland" che viene trasmessa piu' volte su Blob. Verger le dedica anche un film  di animazione " Remember Moana"  accogliendo le attenzioni di Marco Giusti ed Enrico Ghezzi per fuori orario, vincendo cosi' la Menzione Speciale all' Erotic film festival negli Stati Uniti.Nel 1993 lavoro' per la griffe di Chiara Boni solcando le passerelle milanesi. Il 16 febbraio 2014 durante una trasmissione di Lucignolo, l'avvocato Michele Cianci, legale della famiglia dell'impresario di Moana, Tale Matera Nicolino, mostra alcune riprese dell'ultima pellicola girata da Moana dal titolo " L'ultima volta di Moana" girato alcuni mesi prima della sua morte. Nel 1992 entra in politica con il partito dell'amore, fondato da Riccardo Schicchi insieme a Cicciolina,  destando non poche chiacchere e per quattro mesi rimane al centro dell'attenzione dei media considerando che era il periodo dell'inchiesta di "mani pulite, detta anche tangentopoli". La proposta di legge si riferiva alla legalizzazione delle casa d'appuntamento, dell'educazione sessuale e per la creazione di parchi dell'amore ma con l'arrivo di Moana, le proposte furono cambiate con interessi piu' concreti come la lotta alla coruzzione politica e alla criminalita' organizzata. Guida in prima persona il suo partito alle elezioni politiche del 1992 e l'anno successivo alle comunali di Roma. Nel 1993  con la firma di revoca di Schicchi e lei nominata come segretario, non arriva al ballottaggio e il Partito dell'amore fece confluire i suoi voti su Francesco Rutelli. Viene trovata morta all'hotel Dieu il 15 settembre 1994, all'eta' di 33 anni,  ufficialmente per un carcinoma epatocellulare e dato la sua morte improvvisa, molte voci dicevano che Moana mori' per Aids. Per diversi anni si parlo' sulle possbili cause della sua morte e molte trasmissioni dedicarono ore intere sulle possibili cause della sua morte. Nel 2005 la famiglia di Moana tramite il fratello Simone Pozzi pubblica un libro dedicato alla vita e alla morte di Moana. Si parla molto anche dell'identita' di Simone che dichiara in seguito di essere il figlio e non il fratello di Moana. Nel 2007 il quotidiano il Messaggero pubblica un intervista al marito di Moana, Antonio Di Cesco  che dichiara di averla aiutata a morire tramite l'eutanasia, come avevano concordato i due coniugi agli esordi della malattia.Per questa dichiarazione il Di Cesco fu indagato tramite la procura di Roma, su istanza del produttore Schicchi. Nel 1999 la madre di Moana insieme a Mauro Buozzi costituiscono un sito internet che viene ufficialmente aperto nel 2004 dopo cinque anni di preparazione. Si tratta di un museo on line interamente dedicato all'attrice, pieno di immagini, informazioni e documenti originali sulle attivita' dell'attrice istituendo anche un premio annuale "Miss Moana" Su Moana ci sono stati e ci saranno sempre numerosi misteri che lasceranno il suo ricordo indelebilmente nei nostri cuori.  
Rank : 0
View : 14825

Comments

Models Content